Brindare a Capodanno con lo Champagne

Brindare a Capodanno con lo Champagne

Un grande classico del brindisi di fine anno è lo champagne. Per chi vuole stupire con qualcosa di particolare, una bottiglia con l’etichetta in francese è un must. Non volendo ancorarci a campanilismi inutili e avendovi già consigliato come brindare con le bollicine italiane del nord, centro e sud Italia, abbiamo deciso di suggerire alcune bottiglie  del più famoso vino francese a chi decidesse di festeggiare la fine dell’anno con una bottiglia d’oltralpe.

Champagne Philipponnat Brut Royal Reserve costa circa 40 euro e quando lo si guarda all’interno del bicchiere sembra di osservare un bicchiere d’oro fuso. Un perlage fine e ricco che pizzica in bocca, un sentore di susine gialle e burro d’arachidi, ha una persistenza invidiabile.

Un sentore di frutta gialla matura, pesca, albicocca e mandorle per lo Champagne Gosset Brut Excellence. Brindare con una di queste bollicine costa circa 35 euro. Fresco e morbido, si chiude con una piacevole e leggera punta salata.

Lo Champagne Perrier Jouet Grand Brut ricorda gli odori della Sicilia, con un piacevole profumo di agrumi e pane. In bocca rimane un sentore di tostatura, la sensazione di aver bevuto un vino strutturato e importante. Per queste bollicine servono 35 euro.

Per chi vuole un tocco di colore nel bicchiere, suggeriamo un Chempagne Rosé Premiere Cuvée di Bruno Paillard. Splendide nel loro colore rosato, per queste splendide bollicine spenderete circa 50 euro, ma assaggerete un vino fatto solo con la prima pigiatura del vino.


ASPETTA, POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

  1. Brindare a Capodanno, bollicine del Sud e delle isole
  2. Brindare a Capodanno, bollicine del Nord Italia
  3. Capodanno 2013, le migliori bollicine per brindare al nuovo anno