Capodanno 2013, le migliori bollicine per brindare al nuovo anno

Capodanno 2013, le migliori bollicine per brindare al nuovo anno

Il 2012 è agli sgoccioli e si avvicina la data del brindisi più atteso dell’anno, quello di Capodanno. Si va quindi alla ricerca delle bollicine più esclusive per salutare il vecchio anno e dare il benvenuto al 2013. Se state cercando qualcosa di veramente speciale, potete orientarvi verso una bottiglia di Ferrari, in particolare il trento Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2002. Cominciare il nuovo anno con questo vino dal perlage molto fine, il profumo intenso e la sensazione di cremosità che lascia in bocca vi costa circa 87 euro.

Spendendo qualcosa in meno (circa 36 euro), potete stappare un Franciacorta Comarì del Salem Extra Brut del 2007 di casa Uberti. Un vino fresco, di buona struttura e dal profumo complesso e ampio di agrumi e mandole. Ottimo per chi non ama i vini dolci. Rimanendo in territorio franciacortino, un’altra bottiglia  che merita attenzione è quella prodotta da Bellavista con il suo Franciacorta Gran Cuvée Operé Extra Brut del 2006. Sempre adatto a chi non ama i sapori zuccherini, per brindare con queste bollicine servono 42 euro.

Ottimo rapporto qualità prezzo per il Valdobbiadene Prosecco Superiore Rive di Cobertaldo Vigneto Giardino Dry del 2011 di casa Adami. Con 12 euro a bottiglia si può pensare di stapparne anche più di una.

Per chi preferisce qualcosa di un po’ più dolce, senza per questo cercare delle bollicine da dessert, potete scegliere, all’onesta cifra di 21 euro, una bottiglia di Andreola Valdobbiadene Cartizze Dry.

 

 


ASPETTA, POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

  1. Brindare a Natale, Capodanno o alla fine del Mondo, ecco le bollicine per tutte le tasche
  2. Sparkle 2013, le bollicine italiane si incontrano a Roma
  3. Il “Capodanno” si beve tutto l’anno