I colori del vino

I colori del vino

Cos’è che dà colore al vino? Sono i polifenoli, sostanze presenti nella buccia e nei vinaccioli dell’uva e non nella polpa che è incolore.

Il colore del vino è importante perché ci permette di avere molte informazioni sul vino che stiamo per bere. Intanto capiamo subito se ha delle alterazioni o meno (vino velato, vino torbido, ecc.). Inoltre possiamo subito intuirne la tipologia, cioè se rispetta le caratteristiche del vitigno. Infine dal colore abbiamo già delle informazioni circa il suo stato evolutivo (colori scarni se è giovane, colori accesi e scuri se è maturo).

Ecco la classificazione dei colori del vino.

Vini bianchi

Giallo Verdolino (vino fresco e giovane)
Giallo Paglierino (vino ottenuto da una matura)
Giallo Dorato (vini caldi e strutturati)
Giallo Ambrato (vini passiti o liquorosi)

Vini Rosati

Rosa Tenue (vino ottenuto con un contatto con le bucce limitato)
Rosa Cerasuolo (Vino color ciliegia)
Rosa Chiaretto (vino ottenuto con una macerazione più prolungata)

Vini Rossi

Rosso Porpora (vino molto giovane)
Rosso Rubino (vino pronto per essere bevuto)
Rosso Granato (vino maturo)
Rosso Aranciato (grande vino invecchiato)

Nessun articolo correlato.