Per Pasqua, colomba al Prosecco con crema al Prosecco

Per Pasqua, colomba al Prosecco con crema al Prosecco

Se la vostra Pasqua, quest’anno, prevede un pranzo in casa, il dolce fatelo voi. Ma fatelo ricordando che dove ci sono le bollicine c’è sempre un tocco di gusto in più. Il più classico (e nazionalmente diffuso) dei dessert della domenica di Pasqua è, naturalmente, la colomba.

La tradizione agroalimentare di questo dolce risale agli anni ’30 del secolo scorso, quando Dino Villani, direttore pubblicità della Motta, ideò la ricetta che ancora oggi è conosciuta in tutta la Penisola. Simbolo di pace universale, la colomba, secondo la leggenda, avrebbe però origini più antiche, che ne collocherebbero la preparazione addirittura in epoca longobarda.

Il dolce abbiamo deciso di proporvi altro non è che una rivisitazione frizzante del classico dolce pasquale. La variazione sta sia nell’impasto che nel ripieno, perché in entrambi i casi le bollicine saranno il protagonista principale. La nostra idea, infatti, è quella di una colomba al Prosecco (con tanto di gocce di cioccolata) guarnita (o, meglio ancora, farcita) con una soffice crema pasticcera, sempre a base di Prosecco. Se vi piace l’idea, seguite le istruzioni e il gioco è fatto!

Ecco le ricette:


ASPETTA, POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

  1. Millefoglie di pandoro con crema al Prosecco
  2. Crema pasticcera al prosecco, un grande classico rivisitato
  3. La colomba al prosecco per festeggiare Pasqua